“Un momento storico per l’industria del design del Ticino”. Così gli organizzatori di Design E-nnovation, tenuotasi oggi a Lugano grazie a Netcomm Suisse, Comune e Dipartimento delle Finanze e dell’Economia, hanno definito l’iniziativa, alla sua prima edizione.

Intelligenza artificiale, realtà virtuale, e-commerce, omnichannel. Questi alcni dei temi che si sono affrontati insieme a marchi internazionali come Google, Facebook, Giglio Group, Tinext, Poliform, Penta, Mooris, Vitra, Flou, DesignWanted.

Nel corso della manifestazione è stato inoltre assegnato da Loomish il primo “Design E-nnovation Award”, che ha messo in competizione start-up di tutto il mondo per favorire l’innovazione digitale dell’industria del design.

Delle 25 startup giunte in finale, sei sono state selezionate. Ha vinto la lussemburghese Keymitt (www.keymitt.com) proponendo un dispositivo basato su app capace di convertire una semplice serratura in una “smart lock”.

“Il Canton Ticino – spiegano gli organizzatori – ha visto un forte sviluppo del design negli ultimi anni, dalle iniziative di City Pop microliving all’arrivo di pionieri come Jakala all’interno del Dagorà Innovation Hub di Mannoai progetti di Quadro Vehicles”.

“Le nuove tecnologie – aggiunge Carlo Terreni, presidente di Netcomm Suisse – possono avere un grande impatto sull’industria del design, aprendo ulteriori opportunità ai brand non solo in termini di vendite, ma anche di ripensamento dei processi lavorativi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.